pubblicazioni
pagine  01  |  02  |  03  |
 

   
Carlos Lizariturry

carlos lizariturry
la seduzione dello spazio

Introduzione di Manuel Padorno
24 tavole a colori
44 pagine
Stampato nel 2001

Ed. Galleria Torbandena

Carlos Lizariturry crede ancora che il volume, lo spazio, sia qualcosa da scoprire. Questa è l'eredità che gli hanno lasciato gli scultori che sono arrivati allo stesso limite: il visibile e l'invisibile, che si sono immersi nei pieni e nel vuoto, e che hanno portato Lizariturry fino alle soglie dello sconosciuto, fino a ciò che sta per rivelarsi, fino a ciò che non si vede.
Ed egli prova nel suo esigente progetto personale a fare un passo in più verso lo stesso precipizio, fisico e mentale: radicare nell'aria pietre di qualsiasi dimensione; fare in modo che il legno dell'albero più antico metta radici nel vuoto; che la terracotta sospinta dal vento, si arrampichi nell'aria come un aquilone; e che ferri ed acciai, giunti da ogni parte, in questa Europa in fiamme, possano convetirsi in simboli aerei di fratellanza universale, in enigmatiche e seducenti icone spaziali.

Manuel Padorno, Las Palmas de Gran Canaria, maggio 2001
(dall'introduzione al catalogo)


[ritorna alle pubblicazioni]